20 Agosto 2017
immagine di testa


immagine di testa
Majambiente nel Parco Nazionale della Majella

Itinerari consigliati nel Parco con i nostri amici cani

All´interno della rete sentieristica del Parco Nazionale della Majella, il nostro cane non può andare ovunque.
L´area protetta è divisa in zone, solo in una di esse, la Zona A, è vietata l´introduzione di animali domestici anche se tenuti al guinzaglio per possibile disturbo alla fauna selvatica e per l´incolumità dell´animale stesso.




Zona A: Riserva integrale divieto assoluto di ingresso con i cani
Zona B: Riserva generale orientata permesso di ingresso con cani purché tenuti al guinzaglio
Zona C: Area di protezione permesso di ingresso con cani purché tenuti al guinzaglio

Quando si sta percorrendo un sentiero del Parco, ci si accorge di essere entrati in Zona A, grazie all´installazioni di cartelli metallici con la dicitura Zona A - Riserva Integrale.
Per ogni dubbio o perplessità vi invitiamo a recarvi o chiamare direttamente uno dei Centri di Visita o di Informazione del Parco più prossimi alla località che avete deciso di visitare, troverete personale qualificato in grado di informarvi e consigliarvi sull´itinerario più adatto da effettuare con il vostro cane.

In questa pagina vi consigliamo alcuni sentieri da poter effettuare in tranquillità con il vostro amico a 4 zampe tenuto al guinzaglio all´interno del territorio del Parco Nazionale della Majella.

Per maggiori dettagli:
La normativa di riferimento è consultabile sul "Regolamento del Parco", G.U. n. 164 del 17/07/2009 Supplemento Ordinario n. 199.

All´interno della rete sentieristica della Riserva Naturale della Valle dell´Orfento cuore del Parco Nazionale della Majella nel Comune di Caramanico Terme, gestita dal Reparto Carabinieri per la biodiversità di Pescara, non è consentito l´accesso con i cani.
l sentiero A1 collega Caramanico Terme al borgo di Salle costeggiando le sponde del fiume Orta, ai piedi del Monte Morrone.
Facile itinerario che attraversa il fiume Orta toccando il piano del Luco e, alle due estremità, i due borghi di S. Tommaso di Caramanico e di Musellaro.
Itinerario che si svolge quasi interamente in ambiente aperto e panoramico, costeggiando entrambi i versanti del Fosso Capanna, tra terrazzamenti, muretti e complessi in pietra a secco che caratterizzano il paesaggio agro-pastorale del Parco Nazionale della Majella.
L’anello si sviluppa in un ambiente vario e decisamente più boscoso rispetto agli altri, e può quindi essere affrontato anche in piena estate tra terrazzamenti, muretti e complessi in pietra a secco che caratterizzano il paesaggio agro-pastorale del Parco Nazionale della Majella.
L’eremo di Sant’Onofrio di Serramonacesca sorge in un luogo molto ameno, al di sotto di una bella parete rocciosa circondata da una fitta vegetazione.
Questo breve percorso ad anello parte dal piazzale dell’Abbazia di San Liberatore a Majella a Serramonacesca e conduce attraverso un comodo sentiero sulle rive del fiume Alento, in questo tratto ancora un torrente.
Da Sulmona si raggiunge la frazione Badia e poi il belvedere alle pendici del Morrone, dove sorgono un punto ristoro e un’area picnic. Dal belvedere affacciato sulla valle Peligna, si può scegliere di salire all’eremo di S. Onofrio, oppure di scendere al sito archeologico del Santuario di Ercole Curino.
Il fenomeno dell’incastellamento alle pendici ovest del Morrone ha prodotto affascinanti esempi di roccaforti edificate su alture strategiche. Il Castello Cantelmo di Popoli si colloca sulle Gole di Popoli, l’ingresso più settentrionale della Valle Peligna.
Il breve sentiero ad anello inizia a Fonte Cugnoli nel Comune di Abbateggio vicino alla quale si trovano tavoli con panche di legno dove potersi riposare comodamente, nelle vicinanze del complesso agro pastorale di Valle Giumentina e conduce proprio in questa località molto panoramica, con viste spettacolari sul Massiccio della Majella e del Morrone.
Il sentiero, si sviluppa da San Giacomo, frazione di Sant’Eufemia fino al borgo di Roccacaramanico attraversando il fiume Orta.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]