17 Luglio 2019

[]

Scuola e didattica

Il Medioevo

Una foresta di simboli
Chiesa di San Tommaso, particolare
Il simbolo è un elemento (immagine, parola ecc.) che nella sua semplicità può richiamare concetti ed idee più ampi, è il segno di un significato più “alto”. Parlando di immagini, esso crea una connessione tra elemento visibile e significato nascosto. Il simbolo però, per essere efficace nel rappresentare in modo sintetico un concetto, deve avere delle particolarità visibili che lo rendono adatto a veicolare un determinato messaggio.
La sua capacità di rappresentare o evocare un’idea è stata sfruttata dall’uomo fin dai tempi più antichi (nel corso della sua evoluzione l’uomo ha attribuito un significato a molti elementi che caratterizzavano il paesaggio da lui abitato, e successivamente ha iniziato a sviluppare immagini, a volte anche fantastiche, per evocare concetti sempre più complessi) ma è nel Medioevo che il simbolo diviene il veicolo preferenziale per la rappresentazione di idee che trascendono il reale, avendo come unico obiettivo evocare il divino. Ogni elemento rappresentato diviene segno dell’esistenza di Dio; l’elemento visibile ha come unico obiettivo quello di creare un collegamento con una realtà superiore e non visibile.
Approfondisci
Didattica ed esperienza sul campo
  • Visita presso le chiese di San Tommaso Beckett e Santa Maria Maggiore a Caramanico Terme in mattinata, con attività sul campo, analisi delle immagini e dei loro possibili significati, fotografie.
  • Attività laboratoriali presso il Centro visite nel pomeriggio.
Durata: intera giornata
Costo: € 10,00
Dimensione: 290,05 KB
Tutti i dettagli sul laboratorio didattico da scaricare!

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata