22 Maggio 2019

[]

Da visitare nel Parco

Monte Amaro (m. 2793) dal Block Haus

Itinerari di alta quota
Si tratta probabilmente del sentiero più frequentato della Majella per via della comoda strada che conduce al Rifugio Pomilio, da lì si prosegue per l´Itinerario Indro Montanelli fino alla base del colle del Block Haus, a quota 2045 m. Superate le fitte formazioni di Pino Mugo si oltrepassano ben due cime oltre i 2600 metri di quota, per giungere, attraverso sterminati altopiani di roccia calcarea, la cima più alta della Majella e seconda cima degli Appennini: il Monte Amaro con i suoi 2793 metri.

DESCRIZIONE: Dal parcheggio antistante il Rifugio Pomilio, si prosegue per la strata dismessa al traffico e convertita in itinerario turistico chiamato "Indro Montanelli", della lunghezza di 2 km, itinerario panoramico accessibile a tutti, si raggiunge la base del colle del Block Haus, troviamo sulla sinistra un´edicola della Madonna delle Nevi, si prosegue per il sentieri "P" del Parco, sulla destra, si arriva a strapiombo sull´imponente Vallone dell´Orfento, in circa 20 minuti, si giunge sull´ampia sella di Scrimacavallo che divide il Vallone dell´Orfento sulla destra e quello delle Tre Grotte sulla sinistra. Qui nonostante le numerose piste che scendono lungo i valloni bisogna seguire l´evidente sentiero segnato di cresta.
In breve si giunge al fontanino sulla Sella Acquaviva (2100 metri circa) dove, lasciando le due piste sulla sinistra, si sale per quella di desta lungo la cresta del Monte Focalone. Superati i primi tornanti tra i pini mughi il sentiero taglia di netto il pendio su di un inconsistente ghiaione fino alla base di una parete rocciosa dove bisogna deviare di netto a sinistra seguendo i segnavia bianco-rossi del Parco. La salita sale ancora fino ad una sella con un ampio costone di roccia nei pressi del Bivacco Fusco (sulla sinistra), struttura a nove posti sempre aperta . Da qui sempre seguendo sulla destra il sentiero "P", inizia la lunga traversata con in vista lo spettacolare Anfiteatro delle Murelle (40 minuti da fontanino), anfiteatro di origine glaciale, dove sono evidenti partendo dalla destra, il Monte Focalone (2676 metri), la compatta cima del Monte Acquaviva (2737 metri) seconda cima del massicci e la Cima delle Murelle (2596 metri).
Ripreso il cammino la salita prosegue sull´ampia cresta che conduce sulla cima del Monte Focalone in direzione sud-ovest. Giunti sulla cima si scende lungo il primo portone (direzione sud-ovest), la stretta sella che collega il monte Focalone alla Cima Pomilio (2656 metri), con splendidi panorami sulla Valle dell´Orfento a destra e sulla Valle dell Mandrelle a sinistra. Dalla vetta di Cima Pomilio si scende di nuovo costeggiando dapprima la Valle dell´Orfento e poi allontanandosi lungo il sentiero che aggiura il Monte Rotondo fino a giungere in salita a risalti di roccia dei Tre Portoni. Risalite le facili rocce, in direzione in direzione sud-ovest, sempre seguendo i segnavia bianco-rossi e le bandierine bianco rosse contraddistinte dalla lettera "P", si attraversa la lunga valletta carsica che conduce alla base del Monte Amaro (bivacco Pelino di colore rosso, cupoliforme sulla cima).
Pe la salita alla vetta è conveniente portarsi sulla cresta di destra sotto la quale si trovano i grandi canali detritici che precipitano in direzione del Passo San Leonardo. Dalla vetta si torna indietro per lo stesso sentiero.

  • LOCALITA´ DI PARTENZA: Parcheggio Rifugio Pomilio Terme
  • TIPO ITINERARIO: Escursione
  • DIFFICOLTA´: IMPEGNATIVO*
  • DISLIVELLO IN SALITA: 1300 metri circa
  • DISLIVELLO IN DISCESA: 1300 metri circa
  • TEMPO PERCORRENZA: 11 ore
  • PERIODO CONSIGLIATO: Fine maggio - settembre
  • SORGENTI E FONTANE: Fontanino alla Sella Acquaviva (stagionale)
  • SEGNALETICA: Segnavia bianco rossi del Parco, sentiero "P"

* Itinerario impegnativo in ambiente prevalentemente carsico, è necessario quindi avere con sé una buona scorta di acqua oltre d una adeguata attrezzatura. Condizioni meteo buone e stabili sono essenziali per la buona riuscita della gita. Nei mesi primaverile prestare molta attenzione ai nevai duri e ghiacciati.



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata