Eremo di San Bartolomeo e Valle Giumentina

05-08-2020 - Eventi in programma

orario: 15.00
dove: Parco Nazionale della Majella

Escursione storico-naturalistica
L'Abruzzo, terra di eremi che sulla Majella trovano la più alta concentrazione. Quello di San Bartolomeo, nel Parco della Majella, è sicuramente uno dei più affascinanti d´Abruzzo, mimetizzato all´interno di una balconata naturale nel vallone omonimo. Per raggiungerlo, durante la nostra escursione pomeridiana partiremo dal caratteristico borgo di Decontra per attraversare la panoramica Valle Giumentina. Sarà un viaggio nella storia plurimillenaria dell´Uomo.

Perché non perderla: il punto di partenza, il borgo di Decontra, è un piccolo paradiso di ordinate case in pietra a ridosso della Valle dell'Orfento. Il cammino poi si sposta nella Valle Giumentina, un luogo meraviglioso e dalla storia plurimillenaria, frequentato dall'uomo già dal Paleolitico, in cui il sentiero si fa spazio tra ampi prati puntinati di fioriture variopinte, coronati dalla Majella e dal selvaggio Morrone, e da dove è possibile scorgere anche l'azzurro profondo del mare. Arrivati poi sul ciglio del vallone di San Bartolomeo, ci si addentra in un canyon che sembra appartenere ad un altro continente, ma lo sguardo è rapito dall'eremo, armonicamente incastonato in uno sgrottamento, quasi impercettibile allo sguardo. Una volta all'eremo di San Bartolomeo, l'esperienza è unica: è possibile ancora percepire, quasi otto secoli dopo, l'atmosfera e il carico di spiritualità vissuti da Pietro da Morrone.



Se vuoi unirti a noi...
Difficoltà: E Escursionisti (Medio/Facile)
Tipologia: escursione ad anello
Caratteristiche del sentiero: dal borgo di Decontra si procede verso Valle Giumentina su un sentiero brecciato, largo e abbastanza pianeggiante, fino all'affaccio sul vallone di San Bartolomeo: da qui si scende sul fondo dello stesso tramite un sentiero a tratti in forte discesa, costituito maggiormente da terra ben battuta che però, se bagnata, può risultare scivolosa. Sul fondo della valle, attraversando il ruscello tramite un antico ponte, si sale dapprima su terra battuta e roccia e poi tramite la Scala Santa (completamente scolpita in pietra calcarea) verso l'eremo di San Bartolomeo; il suolo al di fuori del romitorio è costituito da pietra levigata da secoli e secoli di passaggio di persone, pertanto con scarpe bagnate o in caso di pioggia bisogna prestare attenzione. Visitato l'eremo, si torna sul fondo della valle e si risale dal sentiero utilizzato in precedenza, affrontando quindi un discreto dislivello. Tornati a Valle Giumentina, la seconda parte dell'anello è su una strada brecciata molto larga, di nuovo quasi totalmente pianeggiante.
Lunghezza: 6 km
Dislivelli: salita m. 320 - discesa m. 320
Durata: 3 ore di cammino + soste e visita guidata all'Eremo
Costo: € 10,00 a partecipante (minimo 5 / massimo 15 partecipanti), bambini da 8 fino a 10 anni sconto 50%
La quota comprende: servizio guida


Non dimenticarti
Attrezzatura necessaria
Accessori consigliati
  • MACCHINA FOTOGRAFICA
  • BINOCOLO


Note
Prima di prenotare leggi bene:
  1. Regolamento escursioni da calendario
  2. Regolamento disposizioni COVID-19

PRENOTA