06 Maggio 2021

Grotta Sant'Angelo di Lettomanoppello

Eremi e luoghi di culto rupestri
L'eremo di Sant'Angelo di Lettomanoppello è un altro luogo da non perdere nel Parco Nazionale della Majella, in Abruzzo. Situato nell'omonimo vallone, esso è una delle tappe finali del Cammino di Celestino, ma può essere visitato anche tramite un sentiero abbastanza breve che conduce direttamente nella grotta.

Percorso
Lungo la provinciale che da Lettomanoppello conduce a Passo Lanciano, a circa 5 km dal centro abitato, è situato l'imbocco del sentiero S dello Spirito che raggiunge la grotta Sant'Angelo in circa 40 minuti. L'itinerario scende progressivamente all'interno del Vallone di Sant'Angelo, caratterizzato da una folta macchia mediterranea alternata a bosco misto; alla fine della primavera si è accompagnati dal dolce profumo delle ginestre in fiore.

Giungerai, alla fine del sentiero, al cospetto di un'ampia grotta caratterizzata da due androni, su uno dei quali, in cima ad uno zoccolo roccioso alto circa 4 metri, è posta la statua di San Michele Arcangelo.

La statua presente oggi è però soltanto una copia dell'originale, risalente al XIII secolo e conservata presso il Museo delle Genti d'Abruzzo a Pescara, a seguito di un tentativo di furto andato male. I caratteri stilistici di questa statua rimandano ad una molto simile, raffigurante lo stesso soggetto, posta nella parte esterna dell'abside di San Tommaso Becket, la splendida chiesa romanica situata nella contrada di San Tommaso, a Caramanico Terme, una forte prova che fu la stessa mano a scolpire ambedue le statue.

Secondo dei racconti popolari, che trovano riscontro con alcuni resti presenti proprio nei pressi della Grotta Sant'Angelo, doveva trovarsi qui un piccolo abitato e una chiesetta dedicata all'angelo. E' presente infatti un vano, fatto di pietre lavorate, che deve essere tutto ciò che oggi resta dell'antica chiesa e che per i locali è il “letto di Sant'Angelo”.

Anche in questo caso, nei pressi dell'eremo è presente una fonte (fonte Garzillo) che di nuovo, secondo la leggenda, fu creata dal Santo che fece sgorgare l'acqua volontariamente, per abbeverarsene. I racconti popolari inoltre parlano di un evento, un miracolo, che avvenne proprio in questa grotta: la statua del santo, trovata nell'androne, fu prelevata per essere portata nella chiesa di Lettomanoppello ma, dopo qualche giorno, essa sparì per essere ritrovata proprio nel punto in cui era prelevata, all'interno della grotta, con tanto di impronte lasciate dalle ruote di un carro e dagli zoccoli dei cavalli che lo trainavano, eppure di questi ultimi non fu trovata alcuna ulteriore traccia.

Consiglio
Nei mesi più caldi è consigliabile visitare la grotta di Sant'Angelo o al mattino presto oppure nel tardo pomeriggio, essendo localizzato in una zona particolarmente rocciosa ed esposta al sole, e quindi solitamente molto calda nelle giornate estive. Importante è portare con sé dell'acqua, dato che la fonte presente nei pressi dell'eremo potrebbe non essere sempre attiva e comunque ne sconsigliamo il prelievo di acqua da bere.

Scheda tecnica dell'itinerario
  • LOCALITA' DI PARTENZA: imbocco sentiero S su strada provinciale
  • TIPO DI ITINERARIO: andata e ritorno
  • DIFFICOLTA': E - ESCURSIONISTI | FACILE
  • DISLIVELLO IN SALITA: 120 metri
  • DISLIVELLO IN DISCESA: 120 metri
  • TEMPO DI PERCORRENZA: 1 ora e mezza
  • PERIODO CONSIGLIATO: tutto l'anno (eccetto periodi di forte innevamento)
  • SORGENTI E FONTANE: fonte Garzillo (non potabile, non attiva tutto l'anno)
  • SEGNALETICA: ufficiale del Parco. Segnavia bianco rossi e frecce in legno, sigla “S”
  • CANI AL SEGUITO: sì (itinerario in zona B del Parco)
  • IN BICICLETTA: non accessibile



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio