Fase 2 - Si torna a camminare. Qualche raccomandazione

04-05-2020 12:29 -

Finalmente si entra nella Fase 2 e la notizia che molti appassionati di escursionismo e trekking è arrivata. Si può tornare a fare attività motoria, anche lontano dalla propria abitazione e anche raggiungendo con proprio mezzo o mezzi pubblici il luogo scelto per tale attività.

Riportiamo qui il testo estrapolato dalle FAQ diffuse dal Governo.
“L'attività sportiva e motoria all'aperto è consentita solo se è svolta individualmente, a meno che non si tratti di persone conviventi. A partire dal 4 maggio l'attività sportiva e motoria all'aperto sarà consentita non più solo in prossimità della propria abitazione. Sarà possibile la presenza di un accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti.
È obbligatorio rispettare la distanza interpersonale di almeno due metri, se si tratta di attività sportiva, e di un metro, se si tratta di semplice attività motoria. In ogni caso sono vietati gli assembramenti.
Al fine di svolgere l'attività motoria o sportiva di cui sopra, è consentito anche spostarsi con mezzi pubblici o privati per raggiungere il luogo individuato per svolgere tali attività. Non è consentito svolgere attività motoria o sportiva fuori dalla propria Regione”.

Tuttavia alcuni regioni o comuni hanno provveduto a modificare le disposizioni governative limitando gli spostamenti solo all'interno della propria provincia (Vedi Regione Lazio) o chiudendo aree comunali (vedi parete di arrampicata a Roccamorice (PE)). E' necessario quindi informarsi preventivamente prima di partire per un'escursione o per fare attività motoria lontano dal proprio comune di residenza.

Sai quanto ci teniamo alla sicurezza nella frequentazione degli ambienti naturali e della montagna e per questo motivo ci teniamo a darti qualche consiglio utile:
Buoni passi!