22 Maggio 2019

[]

Da visitare nel Parco

Eremo di San Bartolomeo

Eremi e luoghi di culto rupestri
La storia della Majella raccontata da un testimone d´eccezione: la pietra.
escursione all´Eremo di San Bartolomeo in Legio è un percorso che ci immerge in un Abruzzo rurale dal grande fascino, dove è possibile incontrare antiche capanne in pietra a secco e muretti per i terrazzamenti. Lungo il cammino le tappe principali sono: l´Eremo di San Bartolomeo in Legio e il complesso di capanne della Valle Giumentina. L´Eremo, realizzato da Pietro da Morrone nel 1200, ha visto nei secoli successivi una frequentazione ed un culto costante da parte di pellegrini e ancora oggi rivive nella tradizionale processione del 25 di Agosto.

Come visitare l´Eremo e descrizione del percorso

La partenza del nostro itinerario è Decontra, piccolo borgo del comune di Caramanico Terme affacciato sulla Valle dell´Orfento. Da qui, lasciata l´auto ad un crocevia tra due carrarecce subito dopo aver abbandonato il paese, prosegui a piedi sul sentiero CP verso destra, seguendo le indicazioni per "Anello di Valle Giumentina".
Dopo i primi minuti di cammino, giugerai ad un altro incrocio e la segnaletica costituita da cartelli in legno ti indicherà nuovamente la strada giusta da percorrere. Svolta quindi a sinistra seguendo nuovamente per Valle Giumentina.

La Valle Giumentina si aprirà dopo una decina di minuti ai tuoi occhi, con i suoi antichi pascoli costellati da spietramenti ed un magnifico panorama che spazia dalla Majella al Morrone, al Sirente e al Gran Sasso e sul profondo vallone di Santo Spirito. Se la giornta è particolarmente limpida, potrai ammirare da lontano anche il Mare Adriatico.
Giunti ad un altro incrocio con il Sentiero dello Spirito, prosegui su quest´ultimo verso sinistra in direzione dell´Eremo di San Bartolomeo e giungerai in breve su un balcone naturale sul vallone che qui prende lo stesso nome dell´eremo meta della nostra escursione.

Qui la veduta si apre sulla compatta parete rocciosa nella quale è perfettamente mimetizzato il piccolo Eremo di San Bartolomeo nel quale Celestino V dimorò tra il 1274 e il 1276 assieme ad alcuni discepoli.

Si scende per il ripido sentiero arrivando fino al fondo del vallone che puoi attraversare mediante un blocco di roccia che funge da ponte. Risali a questo punto sul versante opposto grazie ad una comoda traccia fino alla scala di accesso del piccolo luogo di culto: la Scala Santa.

L´eremo, sito nel comune di Roccamorice, è perfettamente conservato e, sulla porta, presenta ancora una parte di un affresco raffigurnte Cristo e la Vergine Maria.
All´interno, nel primo locale che costituisce la chiesa, è presente un altare, con una nicchia che conserva la statuetta lignea di San Bartolomeo, per i devoti "Lu Sandarelle".
Alla sinistra dell´altare, una porticina conduce alla piccola e spartana cella eremitica che fu luogo di silenzio e preghiera di Pietro da Morrone, futuro Papa Celestino V.

Visitato l´eremo, prima di attraversare di nuovo il ponte, prosegui a valle lungo il compatto greto del fiume fino dove questo si restringe e consente il passaggio sulla riva opposta: qui si trova la sorgente di San Bartolomeo, alla cui acqua vengono attribuite proprietà miracolose, dal nome fonte "catenaccio".

Per lo stesso sentiero dell´andata puoi ritornare sull´affaccio e girare verso destra fino a scendere nella Valle Giumentinaper una strada sterrata. Sul fondo della valle, in corrispondenza di un incrocio, vai verso destra attraversando un ampio campo e giungendo in breve al complesso di capanne in pietra a secco della Valle Giumentina. Il complesso è costituito da quattro capanne (una diruta) di cui la più grande, con i suoi 8 metri di altezza, è la più alta d´Abruzzo.

Per tornare a Decntra, torna di nuovo sulla sterrata che ti ha condotto sul fondo della Valle e segui le indicazioni per Decontra, rimanendo sempre sulla carrareccia. In circa 30 minuti sarai nuovamene al punto di arrivo.

Scheda tecnica dell´itinerario:
  • LOCALITA´ DI PARTENZA: Decontra di Caramanico (m 800 slm)
  • TIPO ITINERARIO: Escursione
  • DIFFICOLTA´: Escursionistico (media difficoltà)
  • DISLIVELLO IN SALITA: 150 metri
  • DISLIVELLO IN DISCESA: 150 metri
  • TEMPO PERCORRENZA: 2 ora e 30 minuti
  • PERIODO CONSIGLIATO: Tutto l´anno esclusi i periodi di innevamento
  • SORGENTI E FONTANE: Sorgente nei pressi dell´Eremo
  • SEGNALETICA: In legno e segnavia bianco rossi del Parco

L´escursione a San Bartolomeo è sicuramente da non perdere per coloro che decidono di trascorrere una vacanza in Abruzzo, nel Parco Nazionale della Majella.

La visita può essere effettuata in autonomia o con l´assistenza di esperte guide locali che sapranno accompagnarti alla scoperta di questo magnifico luogo.

Per ricevere i calendari escursionistici con le visite a questo e agli altri imperdibili sentieri del Parco Nazionale della Majella iscriviti alla Nerwsletter Maja da qui.




[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata