Eremo di San bartolomeo

Chiesetta rupestre incastonata nella roccia del Vallone di Santo Spirito


L'Eremo di San Bartolomeo in Legio nel Comune di Roccamorice è sicuramente uno dei più iconici e rappresentativi degli eremi e dei luoghi di culto rupestri della Maiella.

 

Incastonato all'interno della verticale parete del vallone omonimo, San Bartolomeo, costruito interamente in pietra addossato ad una cavità naturale sospesa al di sopra del torrente, è famoso per il legame con Pietro da Morrone, meglio conosciuto come Papa Celestino V.

Colui che impropriamente viene definito il “Papa del Gran Rifiuto” frequentò infatti questo romitorio dalla metà del XIII e all'interno dell'eremo sono ancora visibili, la Scala Santa e la celletta eremitica dove il Santo Papa Eremita dimorò.

Molti sono i riti, religiosi e non, le tradizioni e le leggende legate a questo suggestivo luogo di culto, raggiungibile attraverso sentieri escursionistici che partono dai due versanti della Valle rispettivamente dalle località di Decontra di Caramanico Terme e Macchie di Coco nel comune di Roccamorice.

 

L'Eremo di San Bartolomeo è uno dei protagonisti delle nostre escursioni guidate poiché, oltre alla bellezza del sito, anche i sentieri che ad esso conducono ci raccontano una storia plurimillenaria che rileggeremo insieme nel paesaggio e nelle tracce che troveremo lungo il cammino.

Scopri quando andiamo all'Eremo di San Bartolomeo e mettiti in cammino con noi sui sentieri di questo luogo unico e fiabesco.

Seguici su