17 Luglio 2019

[]

#storiedimaja
percorso: Home > #storiedimaja

Il Sentiero dello Spirito come il Cammino di Santiago. La Charta Peregrini

Lungo i sentieri, Vivere la montagna
scritto da Manuel Santoro il 21-02-2019 11:07
Un viaggio nel viaggio. Potremmo definire così i cammini spirituali che tanto sembrano essere tornati in voga negli ultimi anni. Luoghi di meditazione e di introspezione personale. Percorsi alla ricerca di sé stessi dove perdersi e ritrovarsi. Itinerari che si inseriscono perfettamente in un anno, il 2019, consacrato come quello dello Slow Travel.

Vi abbiamo già raccontato in un altro articolo i motivi che secondo noi fanno dell'Abruzzo una destinazione ideale per una vacanza all'insegna del viaggiare lento. Ebbene oggi vi parleremo di un'iniziativa del Parco Nazionale della Majella che ha visto approcciarsi allo Slow Travel, la Charta Peregrini. Sulla stregua dei grandi cammini d'Europa, Santiago de Compostela in primis, gli escursionisti e i pellegrini possono far apporre un timbro per ognuno degli eremi visitati e presenti nell'area del Sentiero dello Spirito.

Per chi non lo sapesse il Sentiero dello Spirito è uno dei trekking più importanti del Parco, 73 km che ripercorrono le tracce dell'eremita Pietro Da Morrone. Il futuro Papa Celestino V scelse proprio le isolate montagne della Majella per il suo percorso di fede e contemplazione.

Il Sentiero parte dall'Abbazia di Santo Spirito al Morrone nella frazione di Badia di Sulmona ed arriva a quella di San Liberatore a Majella a Serramonacesca e richiede almeno 4 giorni di cammino.

In ogni caso non preoccupatevi se non siete incalliti camminatori, non è importante percorrere integralmente o in maniera continuativa.


Sono questi, in ordine, gli edifici di culto inseriti all'interno della Charta Peregrini:

Abbazia di Santo Spirito al Morrone
Eremo di Sant'Onofrio al Morrone
Eremo di San Pietro al Morrone
Eremo di Sant'Onofrio all'Orfento
Eremo di San Giovanni all'Orfento
Eremo/abbazia di Santo Spirito a Majella
Eremo di San Bartolomeo in Legio
Grotta Sant'Angelo
Eremo di Sant'Onofrio
Abbazia di San Liberatore a Majella


Completare la Charta Peregrini vuol dire avere il diritto di ricevere la Croce di Celestino, il certificato ufficiale che attesta la visita di tutti i luoghi di culto del percorso.


La Charta è distribuita gratuitamente presso i punti informativi e i Centri Visita del Parco Nazionale della Majella e le credenziali del pellegrino possono essere timbrate, previa la dimostrazione dell'avvenuta visita al luogo di culto attraverso una foto o un video, nelle seguenti strutture:

Badia Morronese (Sede del Parco di Sulmona)
Centro di Visita di Caramanico Terme
Eremo di Santo Spirito a Majella
Centro informazioni di Roccamorice
Abbazia di San Liberatore a Majella


Avete intenzione di partecipare al Sentiero dello Spirito in futuro? Iscrivetevi alla newsletter Maja per rimanere sempre aggiornati. Oltre al nostro calendario escursionistico troverete tanti altri consigli per le vostre giornate all'insegna del viaggiare lento.


Vi anticipiamo inoltre che anche quest'anno, a fine agosto, percorreremo il Sentiero dello Spirito. Se vuoi unirti a noi e seguirci in questa avventura puoi richiedere informazioni scrivendo a info@majambiente.it.




 (testo completo) obbligatorio



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata